Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività - ADHD e comportamenti Problematici a scuola

La caratteristica fondamentale del Disturbo da Deficit d’Attenzione e Iperattività (ADHD) è una persistente modalità di disattenzione e/o di iperattività-impulsività che è più frequente e più grave di quanto si osserva tipicamente in soggetti ad un livello di sviluppo paragonabile.

Questo disturbo è quindi caratterizzato da due gruppi di sintomi principali definibili come disattenzione e impulsività/iperattività che possono presentarsi combinati o con uno dei due che predomina sull’altro. Tutti questi sintomi non sono causati da deficit cognitivo o ritardo mentale, ma da difficoltà oggettive nell’autocontrollo e nella capacità di pianificazione.

La possibilità di programmare un intervento psico-educativo deve basarsi su tecniche comportamentali, cognitive e metacognitive, messe in atto sia in situazioni di gioco che in attività di tipo scolastico, focalizzate su diversi punti quali, aiutare il bambino a riconoscere il problema, pianificare la procedura per risolverlo, ecc.

L’apprendimento di queste procedure e la loro interiorizzazione può essere resa più agevole da tecniche quali l’utilizzo in modo idoneo del rinforzo positivo (che incoraggia a riproporre la stessa azione) e negativo (che riduce la motivazione al riproporre la stessa azione) e ricompensa e/o incoraggiamento verbale.

I bambini con ADHD possono essere aiutati strutturando ed organizzando l’ambiente in cui vivono.

Genitori e insegnanti possono anticipare gli eventi al loro posto, scomponendo i compiti futuri in azioni semplici ed offrendo piccoli premi ed incentivi. Essi devono rendere al bambino comprensibile il tempo, le regole e le conseguenze delle azioni.

Obiettivi generali

L’obiettivo della formazione è quello di fornire agli insegnanti nozioni relative alle principali caratteristiche del Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività, dare loro degli strumenti per l’individuazione degli alunni a rischio e, soprattutto, proporre indicazioni sulle strategie per la gestione delle problematiche comportamentali in classe.

Obiettivi specifici

  • Fornire informazioni teoriche relative alle principali caratteristiche del Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività.
  • Fornire agli insegnanti delle indicazioni che consentano loro di individuare all’interno della propria classe la presenza di un alunno con ADHD.
  • Fornire strategie e indicazioni per la gestione delle problematiche comportamentali in classe.

Metodologia

Il corso si articolerà sia su lezioni di tipo frontale sia su lavori in piccolo gruppo.

Le prime verteranno principalmente su aspetti teorici relativi all’ADHD e daranno la possibilità di illustrare le principali strategie educative e d’intervento in ambito scolastico; le seconde permetteranno agli insegnanti di applicare concretamente quanto appreso, sotto la supervisione di un esperto.

Questa modalità integrata accompagnata da discussioni comuni e da riflessioni su casi specifici che gli insegnanti potranno illustrare, consentirà a ciascun partecipante di costruirsi un bagaglio di conoscenze e strumenti fruibili in maniera immediata all’interno della propria classe.

Destinatari

Il corso è rivolto a insegnanti della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado.

Tempi

Il corso si articolerà su quattro incontri di cui i primi due di 4 ore e gli altri due di 3 ore ciascuno.

Risorse necessarie

Al fine di poter svolgere le attività previste è richiesta la possibilità di poter usufruire di un videoproiettore e di alcune aule dell’Istituto, oltre a quella principale dove si terrà il corso, per il lavoro in piccolo gruppo.

Verifica

Al termine del corso è prevista una verifica circa il lavoro svolto.

Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico.

Informativa completa.

© 2017 Centro Polifunzionale Amaltea. All Rights Reserved.